Correre sulla sabbia: un sogno?

Articoli correlati

Le donne sono sempre più veloci e resistenti

La biologia ci insegna che il corpo maschile prevale su quello femminile. Ma fino a un certo punto (o a una certa distanza)

La prova del Miglio Magico

C'è un metodo semplice per capire esattamente quale sarà la tua andatura in gara. Per conoscerlo devi correre il Magico Miglio, ma non è niente di mistico!

La corsa e la qualità dell’aria

Correre fa stare all’aria aperta e fa star bene. Ma fa sempre bene stare all’aria aperta, specie quando non è poi così pulita?

Adattarsi alla temperatura e monitorare le prestazioni

La chiamiamo "la nostra palestra" e ne abbiamo tutti i motivi perché è proprio lì che sudiamo, ci alleniamo, ci divertiamo: per strada. Certo,...
RunLovers
Ognuno corre come vuole, semplicemente, naturalmente. Semplicemente, naturalmente, Runlovers parla di cosa si parla quando si parla di corsa.

Tempo di lettura: 2 minutiTra non molto ci si potrà prendere qualche giorno di “pausa” dalla solita routine, magari c’è chi lo ha già fatto! E perché, se la meta delle nostre tanto agognate ferie è il mare, non pensare di allenarsi in spiaggia? Sulla sabbia (bianca o dorata che sia) ci viene facile pensare di immergerci, magari di primo mattino, scarpette (molti penserebbero a piedi nudi!!), canotta pantaloncini e sfrecciare sulla battigia!

Cuffiette, la giusta play list, scariche di adrenalina, e via!!! “Baciati” dal mare, accarezzati dal venticello, sospinti dalla consapevolezza dell’essere “out” dal solito ritmo quotidiano e quindi “leggeri” di pensieri!!

Tengo a sottolineare una cosa: tutto ciò non è tecnicamente ideale! Pensate ai muscoli si mettono in movimento durante una seduta di corsa avendo sotto i piedi un terreno instabile, farinoso, dove l’appoggio è falsato (figuriamoci a piedi nudi)… E inoltre i ritmi saltano!
Sulla sabbia possiamo allenare altre situazioni (penso all’efficacia di balzi, di affondi, di altro ancora utile al potenziamento) ma non possiamo pensare di sostituire la nostra seduta quotidiana “classica”.

Precisato questo, al di fuori dei dettami “tecnici”, non fatevi sfuggire questa possibilità! È – come dire… – riqualificante e stimolante per la vostra testa!
È impagabile correre (con o senza scarpe) su una battigia, con la sensazione che nessuno ci sia attorno, spinti dal vento, pensando al “nulla”, quel pensiero che dovrebbe accompagnarci sempre, mentre ci alleniamo: un paio di scarpette, un sogno e via!!!!

Alla prossima, un caro saluto ed un grazie per avermi seguito!
Coach Paolo (coach@runlovers.it)
Paolo Negrini, 40 anni poco più, Tecnico di Atletica Leggera (Fidal), Mental Coach (AICP), Preparatore Atletico (Atletica leggera, Rugby, Canoa, Tennis, Calcio), Coach Sportivo; ho vestito la maglia “azzurra” con il Duathlon in 4 occasioni (2 Campionati del Mondo e 2 Campionati Europei), maratoneta da 2h29′ (5000 in 15.25 – 10.000 in 30.55 – 21,097 in 1h09’48” – maratona 2h29’10”). Campione Regionale Veneto Assoluto di Mezza Maratona per 2 volte. Nella mia carriera agonistica ho fatto 45 primi posti in varie gare (strada – pista – cross), 32 secondi posti, e quasi altrettanti terzi.

(©iStockphoto.com/amriphoto)

Altri articoli

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Garmin Forerunner 745: tutto nuovo

Garmin ha presentato l'atteso Forerunner 745. Caratterizzato da altissimi contenuti tecnologici e funzionalità che aiutano ancora di più gli atleti.

Apple Watch si sdoppia ed è per tutti

Apple Watch arriva alla sua sesta versione. E mezzo.

Saucony Ride 13: correre in prima classe

Ammortizzate e confortevoli, grazie all'intersuola in PWRRUN e all'equilibrio, le Saucony Ride 13 sono perfette anche per le corse più lunghe

Nike Air Zoom Tempo NEXT%: ammortizzazione e propulsione

La famiglia NEXT% di Nike si allarga con l'arrivo delle tempo. Pensate per allenamenti veloci e gare, nascono per essere veloci, propulsive e ammortizzate.

Le donne sono sempre più veloci e resistenti

La biologia ci insegna che il corpo maschile prevale su quello femminile. Ma fino a un certo punto (o a una certa distanza)

Topo Athletic Ultrafly 3, e corri sui binari

Le Topo Ultrafly 3 hanno qualcosa che non tutte le scarpe da running hanno: l'equilibrio

La prova del Miglio Magico

C'è un metodo semplice per capire esattamente quale sarà la tua andatura in gara. Per conoscerlo devi correre il Magico Miglio, ma non è niente di mistico!

Scelti dalla redazione

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

6 consigli per correre al mattino presto

Non è facile svegliarsi presto al mattino e correre. Ma se segui questi consigli è più facile.