Buona la seconda

SETTIMANA 2
Soccia, come dicono qui a Bologna, gelo allo stato puro. Sono un paio di giorni che qui la temperatura è molto bassa(per fortuna, perché un inverno così caldo proprio non mi piace). Mi sono organizzato inserendo nel calendario della corsa uscite nelle ore più calde, diciamo dalle 13:30 fino alle 15. Questa settimana mi tocca 2 di corsa, 3 di camminata per 6 volte, totale 30’ di uscita. La prima è filata via liscia. Nonostante il sole tiepido, il freddo era davvero penetrante. Ho tenuto fede all’allenamento, 2’ di corsa leggera e poi tre di camminata soltanto per una serie, le altre le ho fatto accelerando un po’ per riscaldare il corpo. Sono però arrivato in fondo ai 30’ non stanco. Buon segno. Anche se forzare non è nei miei muscoli. Oltre che dalla corsa la settimana è stata molto impegnativa e trovare spazio e voglia di uscire non è stato semplice. Spogliarsi di tutto punto e mettere addosso gli abiti da corsa che nella sacca si sono belli e rinfrescati non è stato un gran piacere. Una volta per strada, però ho ripensato a quel momento di pigrizia mi aveva affascinato… che fesso! Infatti per strada bastano 2 giri per ritrovare l’entusiasmo. Appena il corpo si è scaldato e la testa inizia a spazzare ogni singolo pensiero tutto è piatto. Uno spazio infinito da percorrere e basta senza se e senza ma.

Anche il freddo è bello che dimenticato. Oggi poi si trovano capi molto tecnici senza spendere molto.

In questo periodo di freddo il mio abbigliamento anti gelo, è formato da una maglia in Dri-Fit che sulla pelle risulta molto calda e soprattutto mi tiene asciutto. Sopra la maglia una felpa da corsa in stratermic, non so cosa sia, ma nell’etichetta c’è scritto così e poi tiene caldi e ripara dal freddo, così come la calzamaglia. Una giacca antivento, scalda collo, berretto e guanti completano la mia bella(si fa per dire) figura da runner!

Ai piedi un paio di Mizuno con cui mi trovo molto bene.

Tornando alla settimana trascorsa posso segnare un’altra X sul calendario e vedere che per ora sono bene sei le uscite messe in fila. Non male. Se penso che 14 giorni l’ora di corsa la trascorrevo tra cucina e soggiorno a preparare manicaretti(quelli però non mancano mai) e film registrati.

Adesso devo preparare la prossima settimana, 4 di corsa e 3 di camminata per 5 volte, totale 35’. Il punto non sarà la corsa, ma trovare lo spazio per farla, dato che sarò praticamente sempre in viaggio. 4 città in 7 giorni (non sono un cantante in tourneè!) e giornate piene fino all’inverosimile. Vi lascio, devo studiare come trovare 115’ di corsa da fare!

Altri articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.