Frutta essiccata? Ecco le 5 che non devono mai mancare!

CONDIVIDI

Della frutta essiccata ho parlato qui. Sono una fan scatenata dell’essiccatore. Non mi sono mai pentita dell’acquisto e lo rifarei senza indugio. Ho la fortuna di abitare in Sicilia dove l’Estate è praticamente sei mesi l’anno (quando si superano i 40 però non mi sento molto fortunata, onestamente) e in queste settimane per la prima volta ho provato ad essiccare anche al sole. Insomma mi sto trasformando in mia nonna che faceva essiccare migliaia di tonnellate di pomodori secchi. Vuoi rimanere senza durante l’inverno? Giammai! La frutta essiccata è da anni una mia passione e le chips di mela uno degli spuntini più sani, leggeri e golosi che mi vengano in mente (anche in versione salata). Si trovano dappertutto ormai le chips di frutta e costicchiano un po’. Mi dirai “meglio che consumare così tanta corrente con l’essiccatore” ma ti risponderei che non ne sono mica così tanto sicura, sai?

So che l’essiccatore viene percepito dalla maggior parte delle persone come una roba strana da invasato (in effetti io lo sono). Un po’ come la centrifuga anni e anni fa. Se però il tuo interesse sta volgendo all’alimentazione sana prima o poi ci casschi! :-D

Ananas

Ricchissima di manganese, che aiuta la formazione del tessuto  connettivo e delle ossa l’ananas è buonissima in ogni forma ma essiccata diventa un vero e proprio dolcetto. Contiene tanta vitamina C e anche B6, senza contare la B1 importantissima per i nostri muscoli. L’ananas essiccata non ha un sapore esclusivamente dolciastro ma anzi sprigiona delle note acidule deliziose che la rendono perfetta da mangiare anche sola. E ti dirò che anche con l’aggiunta di pochissimo sale raggiungi picchi di bontà indicibile.

 

Banane

Le banane essiccate in formato chips si trovano spesso in commercio ma molte volte contengono olio vegetale o ancor peggio vengono fritte. Le banane essiccate ricche di zuccheri, vitamine e minerali è la frutta degli sportivi per eccellenza. Potassio e fibre necessarie. Le banane essiccate oltre a essere buonissime con l’avena, il farro soffiato e la frutta secca per colazione (ma sono infinite le variazioni e le combinazioni) sono perfette come snack da portare in ufficio o per impreziosire muffin, lievitati o preparazioni da forno. Il banana bread ad esempio, arricchito da pezzotti di banana essiccata è il top. Per i Top Runner appunto.

Cocco

Il cocco disidratato-essiccato si trova in tutti i supermercati e nei biologici o nelle catene più fornite lo trovi anche a scaglie. Abbiamo dedicato un capitolo singolo per questo incredibile frutto che non dovrebbe mai mancare nella dieta di ogni RunLovers. Sazia tantissimo, fa bene e rende tutto più goloso. Sono in pochi a resistere al cocco. Ferro, fosforo, potassio e sodio. Buonissimo per insaporire la granola o preparare delle barrette anche raw vegan. Mischiato ai datteri e un po’ di cacao amaro serve per creare dolcetti istantanei senza zuccheri aggiunti che ti faranno perdere la testa. Aggiungilo ai frullati, smoothie e anche allo yogurt bianco naturale non zuccherato.

Datteri

Si dice che facciano ingrassare e che siano troppo dolci. Fesserie! Niente fa ingrassare se opportunamente inserito in una dieta sana ed equilibrata. Niente che ci offre la natura fa i ingrassare e i datteri sono energetici e perfetti per i Runner. Proprio come i fichi secchi. Forniscono zuccheri che ci possono aiutare per gli allenamenti. I datteri sono usati nella cucina raw e vegan perché salutari al cento per cento. Sono buonissimi in ogni modo. Hai mai provato il frullato banane, latte di soia, cacao e datteri? Sostituiscono lo zucchero e già solo tre datteri come spuntino ti tolgono la fame nervosa. Prova e ne riparliamo ;-)!

Mele

Che la mela tolga il medico di torno lo sanno tutti. E questi tutti sanno che è anche una grande verità. Il frutto per eccellenza che non dovrebbe mai mancare nella dieta di ognuno di noi. La mela essiccata ti stupirà perché vengon fuori delle vere e proprie chips che non hanno nulla da invidiare a merendine piene di schifezze. Vitamina C, e scrigni di salute (senza grassi) sono perfette a ogni ora del giorno. Le mele essiccate poi sono perfette per essere inserite in lievitati, muffin o biscotti ma ti assicuro che già solo mangiarle così ti faranno perdutamente innamorare.

 

Vorrei dire anche Papaya, mirtilli, mango, fichi e moltissimo altro. Perché ogni frutto ha una sua proprietà. Se non hai mai provato la papaya essiccata ti assicuro che ti sei perso qualcosa di davvero buono e che le colazioni non saranno più tristi e noiose. Insomma 5 te le ho dette motivando ma comunque affidati senza indugio alla frutta essiccata. Componi tu la tua granola con avena, frutta essiccata, secca, fresca e yogurt (greco possibilmente). Adoperala come snack e spuntino da portare in ufficio.

 

Photo Credits Testata: Maria Marcone

CONDIVIDI
Si dice che, all'inizio, Lewis Carroll avesse scelto lei e che il romanzo si intitolasse Maghetta nel Paese delle Meraviglie ma lei, volendo rimanere nell'ombra per continuare i suoi progetti di conquista del mondo, rifiutò la parte di protagonista per lasciarla a quella sciacquetta di Alice. Dalle pendici dell'Etna, Maghetta cucina, fotografa, disegna e continua a progettare la conquista del mondo; infatti le sue giornate durano circa 144 ore (12 al quadrato). Per reggere questi ritmi infernali corre tutti i giorni almeno per un'ora, poteva essere altrimenti? Ha pubblicato per Mondadori "Le ricette di Maghetta Streghetta", best seller in cima alle classifiche nelle categorie: gnomi da giardino, unicorni e cani retriever. Ti consigliamo di comprarlo - seriamente: è in cima alla classifica "cucina per le feste" - e di leggerla; il ricavato andrà all'AIRC quindi avrai un bel libro e contribuirai alla ricerca!

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here