Correre con la neve

Nevica e tutto è bianco. Non corri quindi? Ma stai scherzando?

CONDIVIDI

Correre con la neve potrebbe non capitarti solo se vivi in montagna o se ci vai in vacanza. E se nevica e le strade sono bianche e soffici e tu non corri beh, fattelo dire, ti stai perdendo una delle più belle cose che puoi fare. Correndo e non solo.
Per correre sulla neve devi usare qualche accorgimento: dall’abbigliamento al tipo di scarpe fino a qualche attenzione in più durante l’allenamento. Per il resto il divertimento è assicurato.

Come vestirti

Non c’è molta differenza rispetto all’abbigliamento che usi di solito per correre in inverno. Partendo dall’alto verso il basso:

  1. Testa: Un berretto tecnico di tessuto traspirante che ti tenga caldo ma che permetta anche al sudore di evaporare in modo da non raffreddarsi
  2. Occhi: se corri con il sole non trascurare di usare degli occhiali da sole. La neve è molto riflettente e la luce che restituisce può dare molto fastidio. Se non c’è il sole e nevica inoltre, gli occhiali possono proteggerti dai fiocchi.
  3. Naso/bocca/collo: un buff, o scaldacollo o tubolare o come lo vuoi chiamare: protegge il collo e se l’aria è molto fredda puoi alzarlo fino a coprirti bocca e naso
  4. Busto: un primo strato traspirante (magari usando una maglia a manica lunga invece di quella corta), un secondo strato termico e un terzo strato antivento o impermeabile (magari tutti e due assieme).
  5. Gambe: pants lunghi, ovviamente
  6. Piedi: calzini lunghi o corti, poco importa
  7. Mani: guanti, tecnici o alla disperata anche normali guanti.

Le scarpe

Le scarpe che usi di solito, anche se corri comunque in piano e sulle solite strade (metti che abbia nevicato nella tua città), non sono indicate perché hanno un battistrada adatto all’asfalto asciutto o bagnato ma non alle superfici innevate o peggio ghiacciate.
Devi usare scarpe con battistrada scolpito che trattenga la neve perché si deve formare un velo di neve. Sembrerà paradossale, ma la miglior aderenza sulla neve è data dalla neve stessa.
La tomaia deve proteggere il piede dall’acqua che si forma con la neve sciolta e deve tenerlo caldo. Per questo la tomaia traspirante delle tue scarpe da running non va bene perché è fatta per lasciare respirare il piede e raffreddarlo. Ma oggi hai bisogno di scaldarlo e di tenerlo all’asciutto. Per questo ti consiglio anche una scarpa in Goretex che è perfettamente impermeabile (ma costa di più).

Ok, e ora a correre!

Sì, ma con calma. Cioè: prima fai attenzione a dove corri e come lo fai. Come? Ecco qui:

  1. Guarda cosa hai davanti: è neve? È ghiaccio? Il ghiaccio è lucido e riflette le luci della auto che ti vengono incontro. Purtroppo ci sono pochi modi per correre in sicurezza sul ghiaccio, anche se qualche rimedio lo trovi qui: con delle scarpe apposite o con delle catene da applicare alle tue scarpe da running. Se trovi solo neve non ti preoccupare: come detto prima e se lo fai con le scarpe giuste, correre sulla neve è assolutamente sicuro.
  2. Stai molto attento, specie in discesa: le cadute più rovinose avvengono in discesa per la maggior velocità acquistata e per l’impostazione di corsa (sei più sbilanciato).
  3. Divertiti: fregatene della costanza dell’andatura e della velocità. Procedi anche a piccoli passi per saggiare il terreno (un po’ come Wile Coyote quando si accorge che il canyon sotto di lui non c’è più e sta precipitando, presente?), prenditi pause, cammina (specie in salita) e respira l’aria fresca e frizzante che la neve porta con sé.

Stai correndo con la neve! È una cosa magnifica. Non te la devi proprio perdere.

(Image credits Vincent Brassinne)

CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

COMMENTA PER PRIMO!

RISPONDI