Smoothie, Centrifugati e Frullati

CONDIVIDI

In Copertina: Smoothie banana, cioccolato fondente, anacardi, latte di mandorla e cannella. Smoothie di latte di riso, papaya, mitilli e fragole. Centrifugato di Mela e Cannella. Centrifugato di Carota, Arancia e Limone. 

Giuro su quanto è buono il cavolo verza cotto nel forno con la salsa di soia (non fare quella faccia se non lo hai provato perché potresti restare sconvolto dalla bontà) oggi smetterò totalmente le vesti di colei che segue un’alimentazione vegana e crede nel potere e nella forza del succo di spinaci fresco! La forza scorre potente in me quando vi è in corpo più centrifugato di spinaci, limone e avocado, che sangue. Un piccolo appunto prima di cominciare: Il Maestro Yoda si cibava solo di radici e verdura. Estraniarsi ed essere obiettivi sì ma davanti a questa incontrovertibile verità e saggio insegnamento bisogna solo riflettere e annuire.

Chi sei tu O Runner venuto da una Galassia vicina vicina per contraddire Maestro Yoda?

Bene. Siamo qui oggi riuniti non solo per ricordare (quanto io sia idiota) quanto sia importante assumere frutta e verdura in generale, ma soprattutto quanto potrebbero tornar utili a te O Runner (oggi Vocativo a manetta così non penso che il Liceo sia stato inutile, ok?) che tieni tanto alla tua prestazione, fisico e salute. La soluzione del beverone nutriente, lasciando perdere composti chimici-bibitoni in commercio-robacheneanchevogliocommentare, è nella stragrande maggioranza dei casi un salva-vita.

(se ti becco con una bevanda energetica da supermercato finisce male. CHIARO?)

Non devi essere un folle adpeto della cucina crudista o un invasato devoto alla Veg Life per sapere che a prescindere da qualsiasi filosofia alimentare il corpo necessita anche di:

  • un ambiente dove vi sia un equilibrio chimico di temperatura (oltre che di ph)
  • l’assimilazione di quanti più enzimi “buoni”

Questi adorabili esserini, che vorrebbero aiutarci a sopravvivere in questa fiera del precotto e dello junk food sfrenato, fanno un po’ fatica a insinuarsi per debellare le oscenità in quanto vengono distrutti dal calore. E cosa dobbiamo fare noi? (anche a te è venuta l’immagine Meme di quegli esserini che alzano le mani al grido di “e cosa vogliamo noi?”. Bene. Siamo sulla stessa lunghezza d’onda. E non è un bene)

Dobbiamo bere tanti Smoothie e Centrifugati. E qua ti volevo!

Ma che differenza c’è tra Succo, Centrifugato, Frullato, Smoothie? Che confusione!

  • I succhi si ottengono con le centrifughe o con gli estrattori eliminando le fibre.
  • I frullati si ottengono con il frullatore conservando le fibre.
  • Gli Smoothie sono intesi talvolta come “ibridi” di frullati e simil frappè (latte, frutta, semi, frutta secca, cereali) ma molto più correttamente come mix tra centrifugati e spremute (fermo restando che a volte negli smoothies ci sono parti frullate. Sì lo so, ognuno fa un po’ come gli pare. Che non ti venga in mente di centrifugare un Avocado ad esempio. L’Avocado va sempre frullato. Prima regola dello Smoothie Club!)

Preparare succhi e smoothie è l’unico modo, senza girarci ancora più intorno, per consumare ingenti quantità di frutta e verdura. Anche la ciotolona di insalata e tutte le altre preparazioni, certo ma su un piatto mangi un mazzetto di spinaci mentre nel bicchiere ben cinque in una sola bevuta.

Sì lo so è noioso pulire la centrifuga e l’estrattore ma stare male lo è di più, no? Gi Smoothie come i centrifugati depurano, disintossicano e ristabiliscono, se opportunamente bilanciati, il ph (ovvero l’equilibrio tra acidità e alcalinità) che previene e contrasta problemi di salute. Da quelli minori a purtroppo, altro.

Esteticamente accattivanti e divertenti saziano e possono essere insaporiti e declinati in infiniti modi e varianti.

Salati e Dolci: perché è questa la potenza dello Smoothie e del Centrifugato. Ce ne è per tutti i gusti. Possono essere addolciti con la mela o con dolcificanti naturali (con il miele, lo sciroppo di riso, zucchero derivato dai datteri o dalle mele, succo di agave, sciroppo d’acero e molto altro). Possono essere salati e pepati e pure speziati. Arricchiti con i semi, a partire da quelli di Chia e alfa alfa, e con la frutta secca. Gli Anacardi, tanto quanto le mandorle e le noci per chi svolge un’attività di Running sono fondamentali.

La differenza tra gli Smoothie e i Centrifugati/Estratti/Succhi come li vogliamo chiamare potrebbe essere sostanziale per alcuni (i precisini, sì) e irrisoria per altri ( appartengo al primo gruppo ma tifo per voi).

L’estrattore ha un processo di estrazione più lento e le lame non si surriscaldano quanto quelle della Centrifuga. Il contro naturalmente è che più costoso e più lento. La centrifuga è una fida amica, che si trova a basso costo e per chi vuole cominciare basta e avanza (e non dirmi che non hai spazio in cucina ed è troppo grande! Sotto il letto c’è sempre posto. E pure nel box doccia. Che ti costa spostarla ogni mattina, eh?). Alla fine, diciamolo, basta pure un frullatore per cominciare; solo per alcune preparazioni generalmente composte di frutta, però. Non si possono frullare gli spinaci e allo stesso modo la carota: troppo scarto (sapore orrido, palato impappettato, rischio soffocamento inciso doveroso). Quello che poi finisce nell’intestino e appesantisce i processi digestivi.

Il Centrifugato di mela e cannella, ad esempio, potrebbe essere perfetto anche per il Pre-Corsa; questo ci consentirebbe di assumere le proprietà di una mela senza alcun tipo di scarto e cosa da non sottovalutare: un prodotto esente da conservanti o ingredienti addizionati che chiaramente si trovano nei succhi in commercio. Mangiare una mela e bere un centrifugato di mela è differente, eccome in questo specifico caso. Quando si bevono i centrifugati i principi nutritivi si diluiscono nel sangue in pochi minuti e quindi si fa il pieno di energia. La centrifuga separa come già detto il succo dalle fibre (che rallentano anche l’assorbimento dei principi nutritivi).

La cosa più divertente di cominciare ad avere a che fare con Smoothie, Centrifugati e Frullati è quella di bilanciare gli ingredienti a proprio piacimento scoprendo così la consistenza e che tipo di sapore si preferisca. Chi ama il dolce abbonderà con le mele, le carote e i frutti dolci come il mango. Chi ama il piccante e lo speziato non rinuncerà alla radice di zenzero, dalle mie proprietà curative e terapeutiche perfette per chi podista è nell’anima. Chi ama l’acidulo irrorerà tutto con gli agrumi e qualche foglia verde amara.

Sulle foglie verdi va fatto un capitolo a parte. Non starò a dilungarmi su un discorso apparentemente new age che parla della fotosintesi e di come le foglie verdi siano l’unico essere vivente/vegetale al mondo in grado di trasformare la luce del sole in alimenti di cui le creature possono cibarsi e neanche che non ci sarebbe vita nel nostro pianeta senza di esse (lo faccio con fatica, però. Mi sarebbe molto piaciuto. Ho pure un bel vestito lungo a fiori e la treccia laterale mi dona particolarmente). Fonti mediche però sottolineano le incredibili virtù delle foglie verdi che riducono il rischio di ammalarsi. Spero vivamente che nessuno abbia avuto a che fare con diete consigliate al reparto oncologia ma vi assicuro che le foglie verdi sono ai primi posti dei cibi “imposti”. Verde sì ma assolutamente crudo. Aggiungi alla tua dieta una ricca porzione di foglie verdi centrifugati. Elimina anche per solo una settimana lo zucchero raffinato da tutto (è in tutto purtroppo) e poi ne riparliamo?

Ti lascio, oltre a quelli nel video, giusto qualche abbinamento nella speranza di vederti tracannare come un invasato. Ogni bicchiere è amore frullato per te stesso. Ricordalo, sempre.

Centrifugati/Smoothie

  • Vitamina A e potassio: 2 manciate di spinaci freschi, 2 pesche, qualche fogliolina di menta e qualche goccia di limone.
  • Tanto ferro e azione purificante: qualche foglia di spinaci, tre cucchiaiate di mirtilli, 1 arancia, tre cucchiaiate di lamponi.
  • Esplosione di Vitamina A e azione immunizzante: 4 carote, una generosa fetta di papaya, 1 mela e un bel pezzotto di mango.
  • Potenziamo il Metabolismo: Generose foglie di spinaci, 1/2 ananas, un pizzico di zenzero (radice sarebbe meglio) e tanto succo di limone.
  • Diuretico: qualche foglia di lattuga romana, 1/2 ananas, 1/2 melone cantalupo e qualche goccia di limone.

tavolo

Frullati

  • Il pieno d’energia: latte di soia (o kamut, mandorle senza zucchero, avena o quello che preferisci), una spolverata di cacao amaro, 1 banana (in Estate mettila congelata, vedrai che goduria), 5-6 noci, un pizzico di cannella o vaniglia se preferisci. Se sei goloso anche un cucchiaino scarso di succo d’agave o sciroppo d’acero.
  • Proteine naturali? Eccole: Latte di cocco, qualche pezzetto di banana congelata, 2 cucchiai di cocco disidratato meglio se ridotto in farina, qualche cubetto di ghiaccio e un pizzico di cannella se piace (altrimenti vaniglia).
  • Antistress e Rilassante: una bella manciata di fragole (congelate? perfette!), latte vegetale che preferisci, qualche fogliolina di basilico e per addensare qualche pezzettino di banana (non è necessaria e nel caso deve essere in quantità ridotta, giuuto per dare corposità)
  • Un Porridge estivo? Nutriente e gustoso: latte vegetale che preferisci, una bella manciata di fiocchi di avena, cacao amaro in polvere, un po’ di sciroppo d’acero o succo d’agave, una manciata di frutta secca (anacardi, mandorle o noci) e banana se piace.
  • Una vacanza ai tropici?: Papaya, lime e acqua di cocco ghiacciata.

I Consigli di Maestro Yoda

(mica ti prendo in giro. Maestro Yoda fa parte di RunLovers ed è assiduo consumatore di Smoothie, Frullati e Centrifugati. Mica me le invento le cose)

  • Frutta ghiacciata usare tu puoi. Addensare tu devi. Rinfrescare puoi.
  • Kiwi, Banana, Mela alle foglie verdi aggiungere devi se sapore piacere poco a te.
  • Non mentire tu puoi. Tempo per fare smoothie tu avere. Trovare devi se amare te stesso vuoi.

Giovane JediRunner, a lungo vivere come Maestro Yoda puoi, migliorare alimentazione devi.

CONDIVIDI
Si dice che, all'inizio, Lewis Carroll avesse scelto lei e che il romanzo si intitolasse Maghetta nel Paese delle Meraviglie ma lei, volendo rimanere nell'ombra per continuare i suoi progetti di conquista del mondo, rifiutò la parte di protagonista per lasciarla a quella sciacquetta di Alice. Dalle pendici dell'Etna, Maghetta cucina, fotografa, disegna e continua a progettare la conquista del mondo; infatti le sue giornate durano circa 144 ore (12 al quadrato). Per reggere questi ritmi infernali corre tutti i giorni almeno per un'ora, poteva essere altrimenti? Ha pubblicato per Mondadori "Le ricette di Maghetta Streghetta", best seller in cima alle classifiche nelle categorie: gnomi da giardino, unicorni e cani retriever. Ti consigliamo di comprarlo - seriamente: è in cima alla classifica "cucina per le feste" - e di leggerla; il ricavato andrà all'AIRC quindi avrai un bel libro e contribuirai alla ricerca!

4 COMMENTI

  1. mi asciugo la bava. e mi butto per terra inchinandomi a Yoda video smoothie succo tutto. follemente ama io.

  2. Topppppp….allora faccio parte dei frullato run lovers…in quanto da circa 6mesi frullo frutta a motore insieme a semi d canapa mandorle arachidi uva sultanina bacche di goji noci mandorle brasiliane avena semi d papavero lino chia sesamo e nn m ricordo più…XD…adesso da qualche giorno ho aggiunto anche cannella e menta xk l estate s fa sentire.. ciauuu

RISPONDI