La Sportiva Helios: Fly me to the moon

CONDIVIDI

Partiamo dall’inizio: una scarpa da trail deve essere protettiva, molto ammortizzata e avere molto grip e tenuta su terreni spesso ingestibili (terra, terriccio, roccia, fango). Spesso il risultato è che si ottengono scarpe che rispondono a tutti questi requisiti ma con un piccolo dettaglio non trascurabile: il peso. Le scarpe da trail da endurance (parliamo di cavalcate anche da 70-80 km in montagna) spesso arrivano a pesare anche 700 grammi al paio.

La cura dimagrante.

La Sportiva – da decenni una garanzia nella calzatura tecnica da montagna – fornisce una sua personale ricetta: Helios è una scarpa da trail consigliata per le brevi distanze con caratteristiche che la rendono unica: molto leggera pur senza trascurare la protezione, con suola con tecnologia MorphoDynamic adatta all’off-road.
Per leggera si intende 460 g al paio, davvero molto pochi per una scarpa del genere.
La tomaia è traspirante e molto leggera e, cosa molto interessante, adotta una soluzione a calza interna “slip-on” che fascia il piede senza comprimerlo e che permette di calzare la scarpa senza allacciarla.

Ma più di tante parole, questo video rende bene l’idea di leggerezza della Helios: quella delle farfalle.

[nggallery id=145]

CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

2 COMMENTI

RISPONDI